domenica 15 maggio 2011

No, troppo presto in Paradiso....


Uffàààààààààààààààààààààààààààààààààààààààààà, vado venerdì dal parrucchiere, leggo Vanity Fair......e scopro che è morto.................Ma lassù vi serviva troppo 1 orsetto piccoletto....aveva solo 4 anni!

Da Wikipedia:

Knut (Berlino, 5 dicembre 2006 - Berlino, 19 marzo 2011) è stato un orso polare nato in cattività allo Zoologischer Garten (Berlino). Rifiutato dalla madre, è stato allevato dai guardiani dello zoo. Tra gli orsi polari nati allo zoo di Berlino, in oltre trent'anni Knut è stato il primo a sopravvivere all'infanzia. Allo stesso tempo è stato oggetto di una campagna mediatica internazionale, che lo ha trasformato in una grande attrazione turistica. Dopo che il quotidiano tedesco Bild riportò il pensiero di un attivista per i diritti degli animali, che apparentemente sembrava desiderare la morte del cucciolo d'orso, è scoppiata una vera indignazione mondiale ed i fan hanno espresso la loro volontà di far continuare a vivere l'orsacchiotto, facendolo allevare dagli umani. I bambini protestarono fuori dallo zoo e da tutto il mondo furono mandate e-mail e lettere che esprimevano la compassione per la vita del cucciolo.

Il fenomeno "Knutmania", oggetto di larga attenzione da parte dei mass media, ha conquistato il mondo e ha portato alla creazione di numerosi giocattoli, DVD e libri. La vicenda del cucciolo ha determinato un significativo incremento dei profitti dello zoo di Berlino nel 2007, stimati per circa 5 milioni di euro.Nello stesso anno, le visite allo zoo sono cresciute del 30%, rendendolo il più remunerativo di sempre nei suoi 163 anni di esistenza.

5 commenti:

  1. anche io ci sono rimasta malissimo :*
    povero cucciolo

    RispondiElimina
  2. :((( Non avevo letto la notizia!

    RispondiElimina
  3. ciao bellezza.... ma quando vieni a scarabocchiare su questo blog... mi mancano i tuoi post

    RispondiElimina
  4. ehi, dove sei? in giro in vacanza, spero ;D

    RispondiElimina